Benvenuto su BAUBAU.EU
Login/Create an account |
HomeTopicsYour AccountSubmit News  
BAUBAU.EU - Forum • Leggi argomento - Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
Oggi è ven nov 24, 2017 2:48 pm


Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
MessaggioInviato: lun nov 26, 2012 4:15 pm 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 06, 2010 3:49 pm
Messaggi: 9878
Località: Roma
Occupato il canile di Vitinia, i volontari:
«No al trasferimento di 140 animali»

l Comune: ricovero presso altre strutture necessario dopo la piena del Tevere

http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca ... 4174.shtml

Le proteste

ROMA - Protesta dei volontari al canile Vitinia ex Poverello, sulla via del Mare. L'Associazione Volontari Canile di Porta Portese (Avcpp), una onlus che dal 1997 gestisce tutti i canili di Roma Capitale, ha occupatoil canile e ha spiegato: «Continueremo ad occupare fino alla convocazione della Commissione Ambiente e alla apertura della Conferenza dei Servizi».

I motivi della protesta. «Dopo lo sfratto dei gatti di Torre Argentina e la minacciata chiusura dell'oasi felina di Porta Portese, è il turno del parco canile Vitinia ex Poverello ad essere sotto attacco. È l'unico parco canile comunale di Roma - spiegano -. I cani vivono in recinti di 30 metri quadrati nel verde, non nelle gabbie di cemento, all'interno della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano. Da 5 anni Roma Capitale non ha più garantito la sua manutenzione. L'associazione si è fatta carico dell'intera ristrutturazione del canile eppure Roma Capitale da oggi deporta i cani in strutture private prive di adozioni e visibilità».

Proprio oggi, Roma Capitale ha deciso che tutti e 139 i cani ancora presenti all'interno devono essere caricati su furgoni e trasferiti in strutture private, decentrate, in gran parte prive di adozioni. In gabbie di cemento, umide e freddo. Lontani dai volontari e dagli operatori che li hanno accuditi fino ad ora - si legge nella nota - Senza neanche la sicurezza che nelle strutture indicate sia garantita a tutti i cani la continuità nella assistenza sanitaria». I volontari non ci stanno. E da oggi hanno deciso di occupare la struttura. Minacciando anche di bloccare la via del Mare.

La replica del Comune. Il dipartimento ambiente di Roma Capitale, in qualità di gestore del canile e proprietario degli animali, ha deciso il ricovero presso altre strutture dei cani attualmente ospitati nel canile «ex poverello» in prossimità della sponda del Tevere. Il trasferimento degli animali, già disposto nel gennaio scorso dalla Asl Rm C - rende noto il Dipartimento ambiente di Roma Capitale - si rende necessario ed improrogabile a seguito dell'ultima piena del Tevere che ha reso impraticabile una parte dei locali e compromesso gravemente l'argine del fiume che costeggia il canile.

Per garantire la sicurezza degli animali e dei lavoratori dell'associazione che presta servizio nell'impianto - prosegue la nota del Dipartimento ambiente di Roma Capitale - i cani saranno ospitati dalle strutture comunali e convenzionate di: Villa Andreina, Vallegrande ed ex cinodromo. Ogni opera di manutenzione ordinaria del canile ex poverello è stata regolarmente eseguita e che la ricollocazione degli animali è stata disposta a tutela della loro incolumità e per migliorarne le condizioni di vita. Infatti, la chiusura della struttura era stata già disposta dalla Asl Rm C nel gennaio scorso, quando furono rilevate carenze igienico sanitarie dovute principalmente alla storica assenza dei collegamenti al collettore fognante.

Anche il Ministero dell'Ambiente, nel luglio scorso, aveva sollevato l'ipotesi di sversamenti abusivi di liquami nel fiume, mentre nel corso di altre indagini la Asl aveva nuovamente rilevato la mancata osservanza delle prescrizioni igienico sanitarie ed irregolarità di varia natura, multando i gestori della struttura e imponendo al comune la chiusura della stessa. La frana dell'argine che costeggia il canile, collocato in una zona di massima esondazione, ha obbligato gli uffici dipartimentali ad emanare l'ordine immediato di trasferimento dei cani in altri ricoveri comunali senza ulteriori maggiorazioni di spesa per le casse pubbliche.



http://www.ansa.it/web/notizie/photosto ... ?idPhoto=1

Occupato canile 'Poverello' a Roma

26 novembre, 13:52 Occupazione del parco canile comunale Vitinia ex Poverello di Roma da parte dell'Associazione Volontari Canile di Porta Portese. Sullo striscione: 'Protezione incivile giu' le mani dal canile'




http://www.paesesera.it/Cronaca/Ex-Pove ... i-139-cani
Ex Poverello, occupato il canile
"No alla deportazione di 139 cani"




Il Comune ha ordinato la chiusura e il trasferimento forzato degli animali presso strutture private. A gennaio la Asl aveva riscontrato diverse irregolarità e negato l'autorizzazione sanitaria. AVCPP, l'associazione che gestisce il canile, attacca: "Il compito di rimettere a norma l'ex Poverello spetta al Comune" DI AMBRA MURÈ GUARDA LE FOTO (di Daniela Silvestri e Massimiliano Tempesta)

IL PRECEDENTE L'ex Poverello senza autorizzazione sanitaria

Dopo lo sfratto dei gatti di Torre Argentina e la minacciata chiusura dell’oasi felina di Porta Portese, adesso è allarme per l’ex Poverello, l’unico parco canile comunale di Roma. La struttura, che si trova all’interno della riserva naturale del Litorale romano, è stata occupata questa mattina dai volontari dell’associazione Avcpp, che gestisce questo e tutti gli altri canili della Capitale. La protesta arriva a seguito della decisione del Comune di chiudere l’ex Poverello. E trasferire tutti i 139 cani in strutture private. “Lontani dai volontari e dagli operatori che li hanno accuditi fino ad ora”.

NESSUNA MANUTENZIONE – Le polemiche sull'ex Poverello vanno avanti da tempo. E in passato hanno visto chiamati sul banco degli imputati ora il Comune ora la stessa Avcpp, da alcuni ritenuta co-responsabile di una gestione non proprio brillante. Ravvisando diverse irregolarità, lo scorso gennaio la Asl RmC ha infatti negato l’autorizzazione sanitaria al canile. E stilato un lungo elenco di prescrizioni per rimettere a norma la struttura. Le carenze del canile – ribatte Avcpp – derivano dal fatto che “da 5 anni a questa parte Roma Capitale non ha più garantito la manutenzione”. Nonostante questo – rivendica l’associazione – l’ex Poverello è oggi “una struttura salubre”. Dopo aver inviato svariate segnalazioni ai competenti uffici, Avcpp ha infatti iniziato “a sue spese e fuori convenzione”, a occuparsi “della manutenzione e della gestione sanitaria”. “In silenzio – dichiara la presidente Simona Novi – ci siamo fatti carico di tutto. Perché per noi conta solo il benessere degli animali. Avremmo continuato nel silenzio a occuparci di tutto, ma davanti a un sopruso immotivato abbiamo deciso di occupare la struttura”.

LA LATITANZA DEL COMUNE – L’associazione lo rivendica con forza: la chiusura definitiva e il trasferimento forzato degli animali (molti dei quali anziani e malati) non è una soluzione. “Sarebbe bastato indire una Conferenza dei Servizi per mettere intorno ad un tavolo tutti gli attori in gioco e trovare le soluzioni per adeguare la struttura ad eventuali nuove normative”. Invece “la sordità di Roma Capitale è stata totale. Non una riunione, non un confronto. Solo diktat scritti”. Prima è arrivata la chiusura degli ingressi di nuovi cani. Oggi lo stop definitivo. Il tutto “senza aspettare il tanto atteso sopralluogo del Ministero della Salute, richiesto dalla stessa Avcpp fin dal mese di agosto”. E senza nemmeno convocare la riunione della Commissione Ambiente richiesta dalla consigliera comunale Monica Cirinnà (Pd).

OCCUPAZIONE A OLTRANZA – Per protesta, gli operatori e i volontari di Avcpp hanno occupato il parco canile. “Non ce ne andremo fino alla convocazione della Commissione Ambiente e all’apertura della Conferenza dei servizi”. Di più, Simona Novi minaccia: “siamo pronti a bloccare anche la via del Mare se qualcuno tentasse di mettere la mani sopra anche solo uno di questi cani”. A nessuno di questi animali – conclude la presidente dell’associazione – “deve essere sottratta la possibilità di vivere a contatto con la natura, in una dimensione compatibile con il suo essere animale. Attendendo una felice adozione in un contesto tranquillo, accudito da volontari ed operatori attenti e motivati”.
di Ambra Murè

Cronaca

Lunedì, 26 Novembre 2012
Tags: animali, cani, ex poverello, canile


Allegati:
20121126_canile-1.jpg
20121126_canile-1.jpg [ 40.73 KiB | Osservato 3187 volte ]
Top
 Profilo  
 
Condividi questa discussione
Aiuta ad aumentare la popolarità di BAUBAU.EU - Forum condividendo la pagina! Condividi su Facebook

 Oggetto del messaggio: Re: Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
MessaggioInviato: mar nov 27, 2012 4:09 pm 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: gio apr 08, 2010 11:20 am
Messaggi: 669
Località: roma
uhm! sono molto perplessa... sfratto ai gattili comunali, spostamenti, chiusura del poverello... uhm non ci saranno mire espansionistiche di costruttori e faccendieri su certe zone?

Uhm! tutela degli animali, dove finiranno, in quali gattili-canili?


Top
 Profilo  
 
Condividi questa discussione
Aiuta ad aumentare la popolarità di BAUBAU.EU - Forum condividendo la pagina! Condividi su Facebook

 Oggetto del messaggio: Re: Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
MessaggioInviato: gio dic 06, 2012 5:09 pm 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 06, 2010 3:49 pm
Messaggi: 9878
Località: Roma
AGENZIE

Omniroma-MURATELLA, SANTORI: "DENUNCIA CODICI GRAVISSIMA"
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - “La denuncia resa pubblica dal portavoce del Codici Giacomelli desta una forte preoccupazione sull’effettivo stato di salubrità sanitaria del canile di Muratella, se venisse confermato il fatto che starebbe sviluppandosi una presunta epidemia di cimurro e gastroenterite e relativamente ad alcuni decessi avvenuti all' interno della struttura proprio a causa delle dette malattie infettive”. Così dichiara, in una nota, Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV. “Spero che a breve venga convocata un’apposita Commissione di Roma Capitale che faccia chiarezza sull’effettivo stato di salute dei cani e sulle condizioni del canile – afferma Santori – anche perché la gestione del canile di Muratella da parte dell’Associazione Volontari del Canile di Porta Portese costa a Roma Capitale un occhio della testa se è vero che la spesa unitaria per cane ospitato secondo le nostre valutazioni è di circa 16 euro giornaliere, contro la media di 7-8 euro registrate in altri canili della città che garantiscono tra l’altro un trattamento degli animali dignitoso e professionalmente riconosciuto. Fattori di mala gestione che anche l’associazione Earth ha avuto modo di denunciare pubblicamente qualche ora fa”.
“Il canile di Muratella a dire il vero non è nuovo a situazioni poco trasparenti che hanno visto anche l’interesse della Magistratura – prosegue Santori – e a maggior ragione crediamo sia quanto mai urgente un intervento di Roma Capitale teso alla verifica della gestione del canile e, una volta per tutte, all’abbattimento dei presunti sperperi registrati nella stessa”.

Omniroma-CANILE VITINIA, EARTH: "ALEMANNO ISTITUISCA COMMISSIONE"
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - “Le accuse di Simona Novi sulla mia doppia veste di presidente di EART e CODICI sono fasulle come le insinuazioni inconcludenti di cui parla e per le quali c’è una azione penale pendente al tribunale penale di Roma”. Così, in una nota, Valentina Coppola. “Presidente di CODICI è l’avv. Ivano Giacomelli e, seppure, condividendo alcune finalità statutarie ci troviamo ad agire insieme per ciò in cui crediamo, io non ho alcuna carica all’interno dell’associazione CODICI”.
“Come presidente di EARTH invece ho inviato ad Alemanno una richiesta di commissione ella gestione dei canili da parte dell’associazione AVCPP, a mio avviso illecita in ogni sua parte, dalla mancanza evidente di bando pubblico, alla possibile imputazione per disastro ambientale dovuto agli scarichi in un'area a vincolo ambientale del Tevere, agli scavi abusivi e documentati in area golenale, fino a situazioni di presunte irregolarità contributiva sugli oltre 4 milioni di euro percepiti annualmente da oltre dieci anni e che ho segnalato all'Agenzia delle entrate".

Parco canile Vitinia, AVCPP risponde a Earth/CodiciSimona Novi: "Valentina Coppola di Earth/Codici non è la prima volta che gratuitamente attacca il lavoro dell'Associazione Volontari Canile di Porta Portese, ricevendo sempre da AVCPP risposte puntuali. Perché invece non dice quanto sono costati ai contribuenti pubblici i suoi scoop taroccati di Ferragosto effettuati mentre godeva di una convenzione con Roma Capitale per la gestione della fotocopia Valentina Coppola di Earth/Codici torna oggi a far parlare di sé. Invece di difendere l'unico parco canile di Roma - la struttura Vitinia ex Poverello occupata da AVCPP dal 26 novembre per impedirne la chiusura e la deportazione dei cani in strutture private convenzionate - l'associazione Earth/Codici parla di costi ed insinua dubbi e sospetti, come se l'Amministrazione Comunale di Roma non avesse - nei suoi quasi 5 anni di governo - già controllato e valutato attentamente l'operato dei suoi fornitori. "Siamo spiacenti - dichiara Simona Novi, Presidente AVCPP - ma dobbiamo dare alla signora Valentina Coppola, che talvolta scrive come Codici e talvolta come Earth, una brutta notizia: non solo l'Amministrazione Comunale ha correttamente controllato in questi 5 anni l'operato quotidiano del gestore dei canili comunali di Roma ma ha anche verificato i costi sostenuti. Costi che sono stati valutati in linea con quelli che ogni giorno vengono versati dall'Amministrazione Comunale agli imprenditori privati che gestiscono per suo conto canili privati convenzionati dove sono ospitati centinaia di cani e gatti di proprietà di Roma Capitale. Costi che garantiscono a Roma Capitale molti più servizi - sia per gli animali che per i cittadini - di quelli offerti dalle strutture private". Inoltre - sostiene sempre Novi - le foto dei recinti colmi di acqua stagnante sono le stesse che AVCPP ha inserito nel dossier fotografico presentato, nel marzo del 2010, al Sindaco di Roma e al Signor Prefetto. Poi, dopo aver aspettato inutilmente le opere di manutenzione promesse da Roma Capitale al Prefetto e mai realizzate, ha deciso di ristrutturare il canile comunale a sue spese ed i recinti oggi si presentano integri, asciutti e salubri. Come hanno verificato personalmente Legambiente ed Enpa giunti giovedì - sotto un diluvio universale - per un sopralluogo diretto nella struttura. Forse anche Valentina Coppola avrebbe dovuto accertarsi di persona invece di fidarsi di quanto scrivono calunniatori professionisti già denunciato alla Procura della Repubblica da AVCPP".

Omniroma-MURATELLA, CODICI: "POSSIBILE EPIDEMIA CIMURRO A CANILE SANITARIO"
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - "A partire dal mese di novembre sono arrivate al Codici alcune segnalazioni riguardanti la cattiva gestione sanitaria del canile comunale della Muratella. Queste fanno in particolare riferimento alla chiusura di alcuni padiglioni a causa di una presunta epidemia di cimurro e gastroenterite e ad alcuni decessi avvenuti all’interno della struttura proprio a causa delle malattie infettive su menzionate. Sembrerebbe, inoltre, che il canile non rispetti le normali regole di profilassi, tanto che i cuccioli, non ancora vaccinati, ospitati alla Muratella sono inseriti negli stessi box con cani adulti e verosimilmente malati. Ci troveremmo, quindi, di fronte ad una vera e propria mala gestione degli animali all’interno del canile che pregiudica gravemente lo stato di salute degli stessi. La situazione, se dovesse essere confermata, è di estrema gravità perché il canile “La Muratella” è un canile sanitario, una struttura dove cioè dovrebbero essere accolti i cani recuperati dalle strade o portati dai cittadini e dalle autorità al fine di ricevere le prime cure ed assistenza prima di essere trasferiti ai reparti definitivi e dopo essersi accertati che gli animali non siano affetti da patologie quali zoonosi e malattie trasmissibili e contagiose.
E’ chiaro che, se le segnalazioni dei cittadini fossero dimostrate, questo non accada. Eppure AVCPP riceve delle somme, immaginiamo, non certo irrisorie per garantire agli animali che hanno in custodia le necessarie cure veterinarie, spazi adatti per le vitali attività fisiche e motorie dei cani e denaro più che sufficiente per il fabbisogno giornaliero di cibo. Come mai vengono chiusi i padiglioni, nonostante gli indennizzi del Comune? Come vengono impiegati i fondi? Quali sono le spese, voce per voce? Codici si era interessato, nei giorni scorsi, alla vicenda del canile di Vitinia e spesso, sulla base delle segnalazioni dei cittadini, a Muratella, entrambi gestiti da AVCPP". Lo comunica, in una nota, l'associazione Codici.
“Abbiamo posto alcune semplici domande di natura economica ed amministrativa – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici – a quanto ammontassero i fondi destinati alla gestione del canile, se fossero stati mai indetti appalti pubblici e, se no, chi fosse il politico responsabile di tale situazione. Le risposte seguite dall’Associazione Volontari Canile di Porta Portese, scomposte e aggressive, non hanno fatto altro che alimentare i nostri dubbi e le nostre perplessità. E’ evidente che AVCPP tema l’attenzione del Codici ma l’Associazione non si farà certo intimidire e fermare dai toni arroganti assunti dall’Associazione Volontari Canile di Porta Portese. Abbiamo tutta l’intenzione di andare avanti".
"Il Codici chiede, inoltre - conclude la nota - delucidazioni all’Assessore ai Diritti degli Animali di Roma Capitale, affinché chiarisca la situazione sanitaria dei cani della Muratella e fornisca informazioni sull’ipotizzata epidemia di cimurro e gastroenterite che avrebbe ucciso diversi esemplari. Se confermata quale azione diagnostica,terapeutica e profilattica è stata attivata?"
red
Omniroma-ANIMALI, CODICI: STOP A STANZIAMENTO FONDI SENZA BANDO GARA
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - "Basta con lo stanziamento dei fondi destinati ai canili e ai gattili di Roma senza bando di gara.
I soldi pubblici devono essere stanziati con criteri obiettivi e trasparenti ad Associazioni, Enti e Organizzazioni che hanno dapprima partecipato ad un regolare bando di gara. E’ necessario che si sappia quanti soldi vengono destinati allo scopo, quali sono i criteri di accesso ai fondi e i canoni che rendono un’associazione idonea all’assegnazione delle risorse economiche messe a disposizione dall’Ente pubblico. Il discorso vale anche per i 450.000 euro, come affermato dal consigliere Monica Cirinnà, destinati a tutelare i cani ed i gatti di alcune strutture di ricezione e ricovero degli animali e alla ristrutturazione di canili". Così in una nota il Codici che "chiede quindi il rispetto della legge 241/90 e diffida il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dal procedere con l’attribuzione casuale di fondi senza che ci sia stato preliminarmente e regolarmente un bando di gara, in caso contrario Codici procederà ad impugnare il provvedimento".
Omniroma-MURATELLA, SANTORI: "DENUNCIA CODICI GRAVISSIMA"
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - “La denuncia resa pubblica dal portavoce del Codici Giacomelli desta una forte preoccupazione sull’effettivo stato di salubrità sanitaria del canile di Muratella, se venisse confermato il fatto che starebbe sviluppandosi una presunta epidemia di cimurro e gastroenterite e relativamente ad alcuni decessi avvenuti all' interno della struttura proprio a causa delle dette malattie infettive”. Così dichiara, in una nota, Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV. “Spero che a breve venga convocata un’apposita Commissione di Roma Capitale che faccia chiarezza sull’effettivo stato di salute dei cani e sulle condizioni del canile – afferma Santori – anche perché la gestione del canile di Muratella da parte dell’Associazione Volontari del Canile di Porta Portese costa a Roma Capitale un occhio della testa se è vero che la spesa unitaria per cane ospitato secondo le nostre valutazioni è di circa 16 euro giornaliere, contro la media di 7-8 euro registrate in altri canili della città che garantiscono tra l’altro un trattamento degli animali dignitoso e professionalmente riconosciuto. Fattori di mala gestione che anche l’associazione Earth ha avuto modo di denunciare pubblicamente qualche ora fa”.
“Il canile di Muratella a dire il vero non è nuovo a situazioni poco trasparenti che hanno visto anche l’interesse della Magistratura – prosegue Santori – e a maggior ragione crediamo sia quanto mai urgente un intervento di Roma Capitale teso alla verifica della gestione del canile e, una volta per tutte, all’abbattimento dei presunti sperperi registrati nella stessa”.
red
Omniroma-MURATELLA, TODINI (PDL): "IMMEDIATA CHIAREZZA SU EPIDEMIA CANILE"
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - "Sulle presunte epidemie di cimurro e gastroenterite al canile La Muratella, si faccia immediata chiarezza e, se fondate, si apra un’indagine conoscitiva circa la mancata prevenzione dal momento che si tratta di un canile in cui gli animali ricevono cure. Ad oggi sono troppe le segnalazioni che giungono sul canile comunale de La Muratella, dai criteri di finanziamento al rapporto che lega i volontari al gestore del servizio, dalla promozione dell’affidamento ed adozioni ai reali affidi ed adozioni e i criteri utilizzati nel selezionare i soggetti affidatari, fino alla salubrità degli ambienti. Presenterò un’interrogazione per sapere tutto questo”. Lo dichiara in una nota il consigliere del PDL di Roma Capitale e membro della commissione ambiente, Ludovico Todini.

Omniroma-CANILI, CIRINNÀ: " DA PAROLE SI PASSI A FATTI"
(OMNIROMA) Roma, 05 DIC - "Esprimo grande soddisfazione per la decisione del sindaco Alemanno presa ieri dopo il sopralluogo alla colonia felina di largo Argentina. Le sue parole sono inequivocabili e perentorie: 'guai a chi tocca i gatti di Roma'. Mi auguro che il primo cittadino sia di parola e che voglia stanziare i fondi necessari per tutelare questo patrimonio nel centro storico di Roma e gli animali in tutta la nostra città". Lo dichiara, in una nota, Monica Cirinnà consigliera comunale Pd. "Per questo avevo presentato un emendamento che stanziava i fondi necessari per la ristrutturazione anche dell’Oasi del Poverello di Porta Portese. 450.000 euro sono stati infatti accantonati per Piano Investimenti finalizzati proprio a tutelare i gatti e i cani di queste strutture. Dalle parole si passi ai fatti. Nella giunta di oggi vengano stanziati i fondi che con la somma urgenza consentano immediatamente questi lavori di ristrutturazione necessari per far sopravvivere queste realtà".
"Ricordo infine - conclude Cirinnà - che è altrettanto urgente da parte dell’amministrazione capitolina l’invio di una lettera all’ispettorato del lavoro finalizzata ad una richiesta di proroga, con la quale si dia notizia dei fondi stanziati e dell’avvio dei lavori, per scongiurare lo sgombero".
Omniroma-VITINIA, CODICI: CHIAREZZA SU GESTIONE CANILI ED EROGAZIONE FONDI
(OMNIROMA) Roma, 03 DIC - "Riprendiamo la questione dei canili romani. Dopo la recente notizia diffusa la scorsa settimana della chiusura del canile di Vitinia ex Poverello, Codici torna sull’argomento con tutta l’intenzione di vederci chiaro e di sciogliere i nodi di una questione fin troppo intricata. Non facciamo esclusivamente riferimento alla modalità di gestione dei canili, alle condizioni di vita degli animali, al grado di igiene e al tipo di assistenza che i cani ricevono, a volte discutibili viste le denunce, anche mediatiche, di associazioni animaliste e le notizie che periodicamente appaiono sui giornali". Così Codici in una nota che prosegue: "Codici vuole andare oltre, o meglio risalire all’origine del problema, meno evidente perché non va ad intaccare direttamente la dignità degli animali ma certamente non meno urgente da affrontare e chiarire. Per questo l’Associazione Codici chiede il supporto e l’intervento dell’amministrazione capitolina. Risposte che, a nostro avviso, il Comune di Roma dovrebbe fornire ai cittadini sono di natura economica e amministrativa legate, appunto, all’attività di gestione di alcuni canili romani, tra cui l’ex Poverello o Muratella. Le domande che necessitano di risposta sono varie, per contro le notizie a nostra disposizione limitate. Ci piacerebbe sapere: chi sono i soggetti gestori di questi canili? Quanto personale è impiegato e quanto costa? Quanti soldi vengono impiegati per la gestione, in generale, del canile (dall’attività di amministrazione, alle consulenze tecniche, alle spese legali, alla cancelleria, all’alimentazione fino ad arrivare alla cura degli animali) A quanto ammontano i fondi destinati alla gestione dei canili? Sono stati indetti appalti pubblici? Se sì, quando? Se non c’è stato alcun bando di gara, quali sono i criteri per cui sono stati scelti gli attuali gestori? Da quanti anni perdura questo modus operandi? Chi sono i funzionari e i politici responsabili di tale situazione, sia dell’attuale che della precedente amministrazione? E’ stato mai fatto un contratto dei servizi a cui hanno partecipato le ass. dei consumatori come da L.Finanziaria 2008? Codici attende pertanto un riscontro, chiedendo chiarezza sull’operato, su come, in questi anni, sono stati attribuiti i fondi pubblici e sulle responsabilità politiche che hanno portato alla situazione attuale".
red
Omniroma-ANIMALI, AVCPP: "CODICI FACCIA DOMANDE AD ASSESSORE COMPETENTE"
(OMNIROMA) Roma, 03 DIC - "L’associazione Codici, più nota alla pubblica opinione per i suoi scoop taroccati di Ferragosto, torna oggi a far parlare di sé. Invece di difendere l’unico parco canile di Roma - la struttura Vitinia ex Poverello occupata da AVCPP dal 26 novembre per impedirne la chiusura e la deportazione dei cani in strutture private convenzionate - come tutte le associazioni stanno facendo - Codici parla di costi ed insinua dubbi e sospetti, come se l’amministrazione Comunale di Roma non avesse – nei suoi quasi 5 anni di governo – già controllato e valutato attentamente l’operato dei suoi fornitori". Così una nota Avcpp.
“Siamo spiacenti – dichiara Simona Novi, Presidente AVCPP – ma dobbiamo dare alla signora Valentina Coppola, presidente di Codici, una brutta notizia: non solo l’amministrazione comunale ha correttamente controllato in questi 5 anni l’operato quotidiano del gestore dei canili comunali di Roma ma ha anche verificato i costi sostenuti. Costi che sono stati valutati in linea con quelli che ogni giorno vengono versati dall’amministrazione comunale agli imprenditori privati che gestiscono per suo conto canili privati convenzionati dove sono ospitati centinaia di cani e gatti di proprietà di Roma Capitale. Costi che garantiscono a Roma Capitale molti più servizi – sia per gli animali che per i cittadini – di quelli offerti dalle strutture private. Mi permetto di suggerire alla signora Coppola, per la prossima volta, di fare domande all’Assessorato competente (se non si fida di inoltrarle direttamente a noi) piuttosto che comunicati stampa dal sapore scandalistico”.
red

Omniroma-VITINIA, EARTH: CANILE OCCUPATO PER DIFENDERE CANI O SOLDI?
(OMNIROMA) Roma, 03 DIC - "Era della scorso lunedì la notizia, divulgata dal dipartimento Ambiente di Roma Capitale dell’imminente chiusura del Canile di Vitinia (Ex Poverello) con relativo spostamento dei circa 120 cani in altre strutture convenzionate. Immediatamente è partita l’offensiva dell’ AVCPP, associazione che gestisce i Canili di Roma che ha addirittura organizzato una occupazione della struttura invitando gli animalisti a scatenarsi contro tale decisione paventando in essi preoccupazione circa le sorti dei cani detenuti". Così in una nota l'associazione Earth.
“Abbiamo ricevuto segnalazioni dagli stessi lavoratori e volontari del canile circa le condizioni indecorose in cui vengono tenuti i cani, perlopiù anziani, del Poverello - spiega Valentina Coppola presidente di EARTH - Le piogge di questi giorni hanno allagato il canile e la protezione civile è stata più volte allertata per eseguire eventuali salvataggi. In base al piano assetto idrogeologico PAI di Roma Capitale in fatti, risulta che il canile si trova in fascia "AA", è una zona ad alto rischio di dissesto idrogeologico. La struttura è stata dichiarata non idonea dalla ASL RM C lo scorso Gennaio, è trascorso quindi un anno da quando avrebbe dovuto essere chiusa anche a causa dell’assenza di un sistema di scarichi a norma. Trovandosi il canile in un'area golenale all'interno di una riserva naturale, sarebbe addirittura ipotizzabile un reato di disastro ambientale a carico del Comune. Ma perché tutto questo trambusto circa lo spostamento dei cani in altre strutture che sono a norma? - continua Valentina Coppola - E’ veramente preoccupazione per i cani o piuttosto per il fatto che a differenza dei canili convenzionati che ricevono un indennizzo dal Comune di circa 3,80 euro al giorno a cane, l’AVCPP ne percepisce dai 13 ai 16 al giorno a cane? Per ogni cane tenuto in un canile senza l’idoneità della ASL e fortemente inquinante per il territorio ogni cittadino romano paga circa 5000, 00 euro all’anno. Non sarà questo il motivo dell’occupazione? ”.
"EARTH invia una lettera formale al Sindaco Alemanno - conclude la nota - con la quale chiede di sbloccare una situazione paradossale nella quale delle persone stipendiate da Roma Capitale occupano una proprietà del Comune e tengono sotto sequestro dei cani che sono di proprietà del Sindaco e perché il business dei canili d’oro abbia immediata fine, i cani non sono un mezzo per fare affari".

Omniroma-EX POVERELLO, TODINI (PDL): "SE NON CI SONO CONDIZIONI, CANILE CHIUDA"
(OMNIROMA) Roma, 03 DIC - “Se il canile di Vitinia, ex Poverello, non ha le condizioni per poter sussistere, si chiuda immediatamente. Se la Asl RmC ritiene che la struttura non sia conforme, se il piano di assetto idrogeologico stabilisce che trattasi di sito inidoneo poiché in area golenale, quindi ad alto rischio di dissesto idrogeologico, con conseguenze negative ed ostili al benessere degli animali, non si comprende perché il canile non debba chiudere. Bisogna accogliere e non sottovalutare le varie grida d’allarme che provengono dall’Associazione Earth, dai volontari stessi del canile, e da cittadini che si recano al canile di Vitinia ai quali, però, viene vietato loro l’accesso. Sulla vicenda presenterò un’interrogazione urgente per sollecitare azioni non più procrastinabili”. Lo dichiara il consigliere del Pdl di Roma Capitale e membro della commissione ambiente, Ludovico Todini (Pdl).
red


Top
 Profilo  
 
Condividi questa discussione
Aiuta ad aumentare la popolarità di BAUBAU.EU - Forum condividendo la pagina! Condividi su Facebook

 Oggetto del messaggio: Re: Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
MessaggioInviato: gio dic 06, 2012 5:19 pm 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 06, 2010 3:49 pm
Messaggi: 9878
Località: Roma
Allarme su un virus mutato
a rischio cuccioli e randagi
http://www.repubblica.it/salute/2012/12 ... -48063993/


Top
 Profilo  
 
Condividi questa discussione
Aiuta ad aumentare la popolarità di BAUBAU.EU - Forum condividendo la pagina! Condividi su Facebook

 Oggetto del messaggio: Re: Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
MessaggioInviato: ven dic 07, 2012 1:16 am 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 06, 2010 3:49 pm
Messaggi: 9878
Località: Roma
http://www.paesesera.it/Cronaca/Cani-e- ... d-Alemanno


Top
 Profilo  
 
Condividi questa discussione
Aiuta ad aumentare la popolarità di BAUBAU.EU - Forum condividendo la pagina! Condividi su Facebook

 Oggetto del messaggio: Re: Occupato canile Vitinia,volontari:No trasferimento 140 cani
MessaggioInviato: lun dic 10, 2012 12:17 am 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 06, 2010 3:49 pm
Messaggi: 9878
Località: Roma
http://www.facebook.com/notes/loredana- ... 7726454521


Top
 Profilo  
 
Condividi questa discussione
Aiuta ad aumentare la popolarità di BAUBAU.EU - Forum condividendo la pagina! Condividi su Facebook

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB3 phpBB3ToNuke: The Home of phpBB3ToNuke by Nuke Korea Dev. Network

In applicazione della legge n. 62 del 07.03.2001, si precisa che il presente sito viene aggiornato ad intervalli irregolari.


BauBau.eu un Sito che non si occupa solo di cani, ma di tutto il mondo animale. Cerchiamo di liberare dalle gabbie i cani ospiti dei canili. E' puramente informativo e amatoriale. Tutti i contenuti sono frutto della continua ricerca in rete di informazioni e notizie utili da parte dell'Amministrazione.
BauBau.eu non legato ad associazioni animaliste. Il suo scopo solo la visualizzazione degli appelli dei cani rinchiusi in canile. L'Amministrazione si dissocia da qualunque commento che non riguarda gli appelli dei cani e ne declina ogni responsabilit all'autore.
Tutte le immagini e i contenuti sono di propriet di BauBau.eu: la loro diffusione consentita solo nei termini di sponsorizzazione degli appelli.



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 1.11 Secondi